• Federalberghi

    Federalberghi è la principale organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia.

     

    L'associazione rappresenta le istanze e gli interessi degli albergatori nei confronti delle istituzioni e delle organizzazioni politiche, economiche e sindacali.

     

    Aderiscono a Federalberghi più di 27.000 alberghi su un totale di circa 33.000, attraverso 126 Associazioni territoriali.

     

    È socio fondatore di Hotrec, la Confederazione europea degli hotel, dei ristoranti e dei bar ed aderisce a Confcommercio, ove ha dato vita a Confturismo.

     

    Il Presidente è Bernabò Bocca, il Direttore Generale è Alessandro Massimo Nucara.

  • Il Turismo Lavora per l'Italia

    L’economia turistica offre un contributo decisivo alla produzione della ricchezza italiana, allo sviluppo dell’occupazione, all’attivo della bilancia valutaria.

     

    Il manifesto programmatico di Federalberghi indica oltre ottanta misure per sostenerne la crescita.

     

    Tra le priorità indicate, spiccano la diminuzione della pressione fiscale (in primis ridurre le tasse sugli immobili, che gravano sulle imprese anche quando sono chiuse o semivuote), il sostegno agli investimenti (con il potenziamento del credito di imposta per la riqualificazione delle strutture ricettive), lo sviluppo di nuovi servizi (riformando le regole anacronistiche che non consentono agli alberghi di ampliare l’offerta), il contrasto all’abusivismo dilagante (per garantire la sicurezza e tutelare turisti, cittadini, lavoratori, imprese ed erario), l’ammodernamento delle reti e delle infrastrutture (per far sì che tutto il nostro paese sia fruibile ed accessibile).

     

    clicca qui per scaricare il documento

     

  • turismo e shadow economy

    Dall'analisi delle inserzioni presenti sul portale Airbnb emergono quattro grandi bugie che smascherano definitivamente la favoletta della condivisione:

     

    - non è vero che si condivide l'esperienza con il titolare: la maggior parte degli annunci pubblicati si riferisce all'affitto di appartamenti in cui non abita nessuno;

     

    - non è vero che si tratta di attività occasionali: la maggior parte degli annunci si riferisce ad appartamenti disponibili per oltre sei mesi all'anno;

     

    - non è vero che si tratta di forme integrative del reddito: sono attività economiche a tutti gli effetti, che molto spesso fanno capo ad inserzionisti che gestiscono più alloggi;

     

    - non è vero che le nuove formule compensano la mancanza di offerta: gli alloggi sono concentrati soprattutto nelle grandi città e nelle principali località turistiche.

  • la bussola dell'albergatore

    Il manuale di business per l’impresa alberghiera “L’Albergo”, ultimo volume della collana “Le Bussole”, realizzato da Federalberghi e Confcommercio, è una guida pratica ed operativa, con suggerimenti per migliorare la gestione, indicazioni sulle preferenze dei consumatori ed i nuovi trend del mercato.

     

    Scritto con un linguaggio concreto, il testo si focalizza sulle attività principali dell’impresa alberghiera, approfondendo il tema di internet e dei social media: strumenti che, se si conoscono bene, possono rivelarsi di estrema efficacia per la promozione di un’azienda, l’ampliamento della sua clientela o per il rinnovamento della sua gestione.

     

  • prenota direttamente - book direct

    Hotrec, la confederazione europea delle imprese alberghiere e della ristorazione, ha lanciato la campagna “PRENOTA DIRETTAMENTE”, che illustra i vantaggi disponibili per i clienti che si rivolgono direttamente alle strutture ricettive.

     

    La relazione diretta, come in qualsiasi altro campo della vita, contribuisce a rafforzare e a personalizzare la relazione tra cliente e fornitore. Inoltre, il contatto diretto consente ai viaggiatori di ricevere informazioni di prima mano in relazione alle disponibilità, alla possibilità di soddisfare richieste specifiche e di beneficiare di eventuali offerte speciali o servizi e condizioni particolari.

     

    Ci sono diversi modi di prenotare direttamente, che vengono indicati sul sito web degli alberghi e nei messaggi promozionali. Il cliente può scegliere lo strumento che ritiene più congeniale, tra cui il sito internet della struttura ricettiva, la posta elettronica, i canali social, i sistemi di messaggistica, il contatto telefonico e tanti altri ancora, incluso il contatto di persona alla reception.

     

     

  • Il Barometro del Turismo

    Il Barometro del Turismo, pubblicato trimestralmente da Federalberghi, è una sintesi di indicatori del settore per evidenziare la valenza economica del turismo e fare chiarezza tra le molteplici fonti a disposizione.

     

    Si articola in 6 sezioni che analizzano: il comparto alberghiero, con l'andamento delle presenze alberghiere e del numero di strutture ricettive esistenti in Italia, gli occupati del settore, con il focus sui trend occupazionali nel ricettivo e nella ristorazione, la spesa turistica, con le statistiche della bilancia dei pagamenti turistica e i comportamenti di spesa, il fatturato dei servizi, con l'analisi del trend complessivo ed un focus sul RevPAR alberghiero, i dati dei musei e degli aereoporti italiani e gli indicatori di fiducia, con la valutazione del sentiment di consumatori ed imprese in maniera congiunturale.

Il 2017 si è chiuso con la crescita delle presenze alberghiere del 3,0% rispetto al 2016 e dei lavoratori dipendenti occupati negli alberghi dell’1,9%. In evidenza anche l'aumento del traffico aeroportuale (+6,5%).

Attuazione della direttiva (UE) 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati.

La quarta edizione del volume “Alternare formazione e lavoro: il Progetto scuola del CNGA” contiene le novità sugli incentivi alle imprese, quelle legislative (riordino dei percorsi dell’istruzione professionale e la carta dei diritti e di doveri degli studenti in alternanza), quelle in tema di formazione sulla sicurezza, sul numero massimo di studenti ospitabili in azienda, etc.

Relazione sull'attività di Federalberghi nell'anno 2017

Testo dell’avviso comune 13 aprile 2018 sottoscritto da Federalberghi, Fipe, Faita, Fiavet dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, per il sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti da imprese del turismo coinvolte nel sisma dell’Italia centrale.

 

Le Associazioni Territoriali
Mappa dell'ItaliaPugliaMoliseCampaniaAbruzzoMarcheLazioUmbriaBasilicataToscanaEmilia RomagnaCalabria
Gli alberghi italiani
tassa di soggiorno - gli enti locali non hanno nulla da temere

Gli enti locali non hanno nulla da temere per le proprie risorse.

 

Lo ha detto al Corriere della Sera il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando favorevolmente la proposta di abolire la tassa di soggiorno, contenuta nel contratto di Governo messo a punto da Lega e Movimento cinque stelle.

 

È tempo di abbandonare un’impostazione antiquata, che considera il  turista e le imprese del turismo come delle vacche da mungere, e imboccare con decisione la strada della modernità, che pone il turismo al centro delle politiche di sviluppo del nostro Paese.

 

Tassare chi soggiorna significa dirottare altrove gli arrivi e scoraggiare la permanenza. Noi vogliamo invece che i turisti vengano in Italia e si fermino quanto più tempo possibile. 


Più turisti equivalgono a più occupazione e più reddito, e quindi a maggiori entrate, non solo per le imprese e per i lavoratori del turismo, ma anche per le comunità e le amministrazioni locali. 

 

È bene inoltre ricordare che la maggior parte della spesa dei turisti riguarda servizi diversi da quelli ricettivi (bar e ristoranti, stabilimenti balneari, terme, taxi, impianti di risalita, shopping, attrazioni, etc.) e che tutto questo movimento porta benefici alle casse degli enti locali non solo in termini di entrate dirette (parcheggi, trasporto locale, ingressi nei musei comunali, etc.) ma anche e soprattutto sotto forma di imposte locali pagate dalle imprese e dai lavoratori. 

la tassa di soggiorno è una pistola in mano ai sindaci - viene utilizzata solo per coprire i buchi di bilancio

"Siamo assolutamente d'accordo sull'eliminare la tassa di soggiorno, che cosi come è impostata è una pistola messa in mano ai sindaci. Grava solo su coloro che soggiornano negli alberghi e non sui turisti "pendolari" che sono il vero problema delle città d'arte prese d'assalto".

A dirlo all'ANSA è il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca.

"Il tema - dice - è la finalità del gettito che nella maggior parte dei casi viene utilizzato per coprire buchi di bilancio e assolutamente non per il turismo".

 

Governo - bene contratto su ministero Turismo - ci saranno risultati

La centralità del turismo assegnata nel contratto di governo giallo-verde viene accolta con molto favore dal presidente di Federalberghi Bernabò Bocca a cominciare dall'istituzione di un ministero ad hoc sganciato da quello dei Beni culturali.

 

"Si delinea un percorso in due tappe per il ministero del Turismo dapprima come Dipartimento in capo alla Presidenza del Consiglio e poi come ministero con Portafoglio - dichiara all'Adnkronos Bocca- ritengo molto interessante questo secondo passaggio perché noi abbiamo sempre sostenuto che il turismo è un settore economico importante. Un ministero senza Portafoglio depotenzia il ruolo del ministro, viceversa, con portafoglio, lo rende capace di ottenere ottimi risultati. Il Turismo come l'Agricoltura ha titolo per avere un ministero".

 

Quanto agli altri punti salienti sul settore turistico Bocca si sente di condividerli: "Siamo d'accordo al 100% sul contratto perché molti punti presentati alla politica da Federalberghi sono stati recepiti". Il presidente ritiene, inoltre, "sacrosanta" l'introduzione della Web Tax turistica per costringere "i grandi portali che con in Paesi a fiscalità di vantaggio non pagano le tasse nel nostro paese".

 

D'accordo anche sull'intento di abolire la tassa di soggiorno, esplicitamente enunciato nel contratto Lega-M5S. "E' una imposta - sostiene Bocca - nata male per colmare i buchi di bilancio dei comuni. Non è giusto farla pagare ai turisti che soggiornano negli alberghi e non farla pagare ai turisti per così dire 'pendolari'.

 

Inoltre, sulla riorganizzazione dell'Enit definita "cruciale" dal contratto Bocca sostiene che è necessaria. "Se l'Enit -precisa- non viene dotato di maggiori risorse non serve".

 

(Arm/AdnKronos)

 

collaboratori familiari

L'Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito alcune precisazioni, condivise con il Ministero del lavoro, l'INPS e l'INAIL, in materia di collaborazioni nell'impresa rese dai familiari, ai fini dell'assoggettamento al relativo regime previdenziale.

Protezione dati personali – Incontro con i consulenti

Il 12 giugno prossimo la Federazione incontrerà i consulenti delle associazioni albergatori che stanno assistendo le aziende ricettive nell’adeguamento alle prescrizioni previste in materia di protezione dei dati personali dal nuovo regolamento europeo n. 679 del 2016. Lo scopo dell’incontro è quello di scambiare buone prassi, analizzare le criticità connesse con le attività svolte dalle aziende associate ed evidenziare le questioni che necessitano di interpretazione o chiarimento da parte dell’Autorità Garante.

fatturazione elettronica obbligatoria

In vista del debutto della fatturazione elettronica per tutti contribuenti, dal 1°gennaio 2019, l'Agenzia delle entrate ha dettato, con un provvedimento, le regole tecnico-operative per l'emissione, la trasmissione e la conservazione dei documenti elettronici.

​​​​
Consiglio Direttivo (Roma) - 08/06/2018

Riunione del consiglio direttivo di Federalberghi

Bolzano Hotel 2018 - 15/10/2018

Hotel è il punto di riferimento per gli operatori Ho.Re.Ca. del Triveneto.