La data di nascita del moderno sindacato degli albergatori italiani è il 29 gennaio 1950: con l’Assemblea di Roma, nasceva la FAIAT, la Federazione delle Associazioni Italiane Alberghi e Turismo, oggi Federalberghi.

 

Ma l’associazionismo tra imprenditori alberghieri vanta una storia più lunga: alla fine del XIX secolo la grande famiglia degli albergatori italiani volle dare forma e spessore ai legami di interesse, di reciproca stima e di cordialità che univano fra loro gli imprenditori alberghieri.

 

In conseguenza di ciò, il 4 giugno 1899, per iniziativa di Federico Fioroni, fu fondata la Società Italiana Albergatori.

 

La Società Italiana Albergatori si prefiggeva gli scopi di promuovere e favorire il movimento del forestieri in Italia, di prestare assistenza materiale e morale ai dipendenti di albergo e di istituire casse di soccorso per i soci bisognosi e per i loro familiari.

 

Nel primo anno di vita dell’associazione furono create la Cassa Italiana di mutuo soccorso fra impiegati di albergo e la Cassa di soccorso Umberto l fra imprenditori.

 

Nel 1901 fu creato l’ufficio di collocamento gratuito per il personale d’albergo.

 

Vale la pena sottolineare l’importanza di simili iniziative realizzate più di cento anni fa: previdenza per i singoli e per le rispettive famiglie; previdenza e assistenza per i dipendenti; istruzione professionale; collocamento.

 

Ancora oggi tali iniziative rappresentano importanti elementi del contratto sociale, a maggior ragione in quel lontano inizio di secolo rappresentavano e rappresentarono delle vere e proprie conquiste sociali: una specie di rivoluzione nel mondo del lavoro.

 

In questo solco si muove ancora oggi la Federazione degli albergatori italiani, che è stata e vuole essere sempre di più un punto di riferimento per l’imprenditoria turistica e per l’economia del Paese.


Epifania 2020

La Befana fa viaggiare gli italiani: in  movimento 3 milioni (+4,8%).

Giro d'affari 620 milioni di euro (+20,6%).

Il Belpaese in pole position per il 96,8% dei viaggiatori.

 

Natale 2019 e Capodanno 2020

Natale e Capodanno: 18,3 milioni di italiani in viaggio (+9,8%). Giro d'affari complessivo di oltre 13 miliardi di euro (+12,5%). Il Belpaese destinazione preferita per l'89,9% dei vacanzieri. Bocca: l'economia del turismo produce ricchezza e lavoro, ma la manovra di bilancio se ne ricorda solo al fine di aumentare le tasse.

decreto fisco - la mucca da mungere resta sempre la stessa

Decreto fisco alle strette finali, nubi fosche all’orizzonte per imprese del turismo e i loro ospiti.

Bocca: tante promesse, ma la mucca da mungere resta sempre la stessa.

Gas fluorurati - controlli delle apparecchiature

Il 17 gennaio 2020 entra in vigore il decreto legislativo n. 163 del 2019, che ha introdotto la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento UE n. 517/2014 sui gas fluorurati ad effetto serra. L'operatore che non ottempera agli obblighi di controllo delle perdite delle apparecchiature contenenti gas fluorurati, secondo le scadenze e le modalità stabilite dal regolamento europeo, rischia la sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 a 15.000 euro. Rischia la sanzione amministrativa pecuniaria da 10.000 a 100.000 euro l'operatore che per i prescritti controlli si avvalga di persone fisiche non in possesso del prescritto certificato.

nuovo regime delle ritenute in appalti e subappalti - istruzioni operative

L'Agenzia delle entrate ha diramato istruzioni in merito ai nuovi obblighi in materia di ritenute e compensazioni nei contratti di appalto introdotti dall'articolo 4 del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124 (c.d. decreto fiscale).

canone speciale rai 2020

Entro il 31 gennaio 2020 dovrà essere versato il canone di abbonamento speciale - Rai.

​​​​
Consiglio Direttivo Federalberghi Extra - 11/02/2020

Riunione del Consiglio direttivo di Federalberghi Extra

Giunta Esecutiva (Firenze) - 11/02/2020

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Consiglio Direttivo (Roma) - 18/03/2020

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi