La data di nascita del moderno sindacato degli albergatori italiani è il 29 gennaio 1950: con l’Assemblea di Roma, nasceva la FAIAT, la Federazione delle Associazioni Italiane Alberghi e Turismo, oggi Federalberghi.

 

Ma l’associazionismo tra imprenditori alberghieri vanta una storia più lunga: alla fine del XIX secolo la grande famiglia degli albergatori italiani volle dare forma e spessore ai legami di interesse, di reciproca stima e di cordialità che univano fra loro gli imprenditori alberghieri.

 

In conseguenza di ciò, il 4 giugno 1899, per iniziativa di Federico Fioroni, fu fondata la Società Italiana Albergatori.

 

La Società Italiana Albergatori si prefiggeva gli scopi di promuovere e favorire il movimento del forestieri in Italia, di prestare assistenza materiale e morale ai dipendenti di albergo e di istituire casse di soccorso per i soci bisognosi e per i loro familiari.

 

Nel primo anno di vita dell’associazione furono create la Cassa Italiana di mutuo soccorso fra impiegati di albergo e la Cassa di soccorso Umberto l fra imprenditori.

 

Nel 1901 fu creato l’ufficio di collocamento gratuito per il personale d’albergo.

 

Vale la pena sottolineare l’importanza di simili iniziative realizzate più di cento anni fa: previdenza per i singoli e per le rispettive famiglie; previdenza e assistenza per i dipendenti; istruzione professionale; collocamento.

 

Ancora oggi tali iniziative rappresentano importanti elementi del contratto sociale, a maggior ragione in quel lontano inizio di secolo rappresentavano e rappresentarono delle vere e proprie conquiste sociali: una specie di rivoluzione nel mondo del lavoro.

 

In questo solco si muove ancora oggi la Federazione degli albergatori italiani, che è stata e vuole essere sempre di più un punto di riferimento per l’imprenditoria turistica e per l’economia del Paese.


Federalberghi chiede di correggere il decreto sostegni

Per realizzare l’intento perequativo che più volte era stato annunciato nei mesi scorsi, riteniamo necessario che il calcolo dei ristori venga effettuato considerando il danno subito nell’intero periodo pandemico (marzo 2020 - febbraio 2021).

Inoltre, chiediamo che venga eliminato il tetto di 5 milioni di euro, che taglia fuori molte imprese alberghiere di dimensioni medie e grandi, e che il limite di 150.000 euro venga applicato per ogni singola struttura ricettiva (e non per impresa).

ISTAT certifica il crollo del fatturato degli alberghi

L’Istat certifica per il quarto trimestre del 2020 una perdita di fatturato per i servizi ricettivi del 70% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Se guardiamo all’intero 2020, la perdita si assesta sul 54,9%. L’Istituto nazionale di statistica ufficializza ciò che Federalberghi dice oramai da un anno: la crisi ha colpito gli alberghi più duramente di altri settori.

auguri di buon lavoro al nuovo Ministro del turismo

Rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro all'on.le Massimo Garavaglia, neo Ministro del turismo, e ringraziamo il presidente del Consiglio dei ministri, prof. Mario Draghi, per l'attenzione dedicata al nostro settore, al quale vengono finalmente dedicati il rilievo e l'attenzione che merita.

prenotazioni online e sicurezza degli incassi - slide dei seminari di presentazione del servizio “Incasso senza pensieri”

È disponibile, presso le associazioni territoriali aderenti a Federalberghi, una selezione delle slide dei seminari di presentazione di “Incasso senza pensieri”, il nuovo servizio realizzato da Nexi con la collaborazione di Federalberghi per migliorare la sicurezza dei pagamenti online.

SIAE - riduzione dei compensi

In considerazione della grave situazione in cui versano le imprese del nostro settore a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus, la SIAE ha previsto una riduzione dei compensi per la musica d’ambiente e una ulteriore proroga del termine per il rinnovo degli abbonamenti dal 30 aprile al 30 giugno 2021.

ANF - lavoratori destinatari di prestazioni a sostegno del reddito

L’INPS ha fornito chiarimenti sulla modalità di presentazione della domanda di assegno per il nucleo familiare per i lavoratori beneficiari di prestazioni a sostegno del reddito, in caso di sospensione e/o riduzione dell’attività produttiva e di indennità di mancato avvio, e illustra le disposizioni necessarie a verificare il diritto e la misura della prestazione.

​​​​
Collegio dei Revisori dei Conti (videoconferenza) - 09/03/2021

Riunione del Collegio dei Revisori dei Conti di Federalberghi