Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo delinea le politiche e le strategie di sviluppo di Federalberghi, formula le direttive per l'attuazione del programma di azione delineato dall'assemblea e ne verifica la realizzazione affidata alla Giunta Esecutiva. Il Consiglio Direttivo è composto dai Presidenti delle Unioni Regionali, dal presidente del Comitato Nazionale Giovani Albergatori, dai presidenti dei Sindacati Nazionali e da 27 membri espressione delle Associazioni Territoriali.


Presidente

Bernabò Bocca

Vice Presidenti

Giuseppe Roscioli

Paolo Corchia

Costanzo Iaccarino

Marco Michielli

Manfred Pinzger

Nico Torrisi

Consiglieri

Christian Armani

Giovanni Battaiola

Francesco Bechi

Alberto Bertolini

Vincenzo Bianconi

Pierpaolo Biondi

Emanuele Boaretto

Vittorio Bonacini

Francesco Caizzi

Vittorio Caminiti

Alessandro Cavaliere

Alessandro Comoletti

Marco Coppola

Ivan De Beni

Walter De Cassan

Emilio Massimo De Ferrari

Marcello Dinno de Risi

Celso De Scrilli

Amedeo Faenza

Nicola Farruggio

Maria Emanuela Felicetti

Fabrizio Gaggio

Hansjorg Ganthaler

Filippo Gerard

Alessandro Giorgetti

Gianmarco Giovannelli

Leonardo Groppelli

Hannes Kronbichler

Celestino Lasagna

Marco Leardini

Paolo Manca

Alberto Maschio

Giorgio Mencaroni

Ermando Mennella

Maurizio Naro

Walter Pecoraro

Emiliano Pigliapoco

Americo Pilati

Paolo Rossi

Gottfried Schgaguler

Emilio Schirato

Paola Schneider

Helmut Tauber

Gian Maria Vincenzi

Gianluca Violante

Stefano Visconti

Thomas Walch

Maurizio Zoli

Barbara Zulian

Consiglieri Onorari

Angelo Bettoja

Piero Brogi

Remo Eder

Giulio Maggioni

Alessandro Peruch







desaparecida la banca dati delle locazioni brevi

Non si hanno più notizie della banca dati sulle locazioni brevi, nonostante siano passati più di tre mesi dal termine stabilito per l’approvazione del decreto istitutivo (30 luglio 2019), finalizzato a migliorare la qualità dell'offerta turistica, assicurare la tutela del turista e contrastare forme irregolari di ospitalità, anche ai fini fiscali.

 

La legge prevede che tutti gli alloggi turistici presenti nel territorio nazionale debbano essere identificabili mediante un codice identificativo, che deve essere utilizzato in ogni comunicazione inerente all'offerta e alla promozione dei servizi all'utenza.

 

Basta una passeggiata sul web per rendersi conto della urgente necessità di fare chiarezza in un mercato in cui c’è di tutto, dalle strutture che si auto-attribuiscono illegalmente la qualifica di hotel e le stelle, ai superhost che mettono in vendita centinaia di appartamenti spacciandosi per nonnette che arrotondano la pensione.

 

Ponte Ognissanti 2019 - saranno circa 6,7 milioni gli italiani in viaggio

Saranno circa 6,7 milioni gli italiani in viagglio per la festività di Ognissanti.

Giro di affari di 2,21 miliardi (-7%). Pesa il giorno di vacanza in meno.

 

Thomas Cook, grande preoccupazione per sorte imprese

Thomas Cook: Bocca, molto preoccupati per sorte imprese

Domani voto su emendamenti al dl "crisi aziendali" al Senato

 

 

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Siamo molto preoccupati per la sorte delle imprese e dei lavoratori italiani travolti dal fallimento di Thomas Cook". Lo dichiara il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, in attesa del voto sugli emendamenti al decreto legge "crisi aziendali" che dovrebbe svolgersi domani mattina in Senato, presso le Commissioni X e XI riunite.

 

"Quindici giorni fa - ricorda Bocca - al tavolo convocato dal Governo, insieme alle altre organizzazioni imprenditoriali abbiamo rappresentato al sottosegretario Bonaccorsi la gravità della situazione, segnalando la necessità di intervenire con urgenza. Ci era stato assicurato che sarebbero stati utilizzati tutti gli strumenti necessari ed oggi, per tutta risposta, la Commissione V del Senato ha espresso parere contrario a tutti gli emendamenti, che sono stati presentati dai parlamentari della maggioranza e dell'opposizione. Il parere negativo riguarda anche misure in favore dei lavoratori, che non costerebbero un centesimo alle casse dello Stato, in quanto sono state già pagate con i contributi dei datori di lavoro, e misure dal costo irrisorio, volte ad evitare una beffa clamorosa, che le imprese subiranno se saranno costrette a pagare IRES e IVA su crediti che non saranno mai incassati".

 

"Molti sono i paesi colpiti duramente dal crack di Thomas Cook - prosegue il presidente di Federalberghi - ma solo l'Italia sembra disinteressarsene. La Spagna ha varato un pacchetto da 800 milioni di euro per sostenere le imprese e i lavoratori. Nel piccolo Portogallo, lo stanziamento è di 150 milioni. Anche la Grecia ha adottato misure, che spaziano dalla cosiddetta IVA per cassa a forme di sostegno al reddito dei lavoratori".

 

"Confidiamo in una presa di posizione urgente del Ministro Franceschini - conclude Bocca - volta a far sì che anche le imprese ed i lavoratori italiani ricevano un concreto segnale di attenzione e non si ritrovino, ancora una volta, orfane, mentre i nostri competitor dimostrano di avere realmente a cuore le sorti dell'economia turistica".

 

CNZ/

S0A QBXB

 

proroga concessioni demaniali

La legge di bilancio 2019 ha previsto che le concessioni demaniali marittime vigenti, in scadenza alla data del 31 dicembre 2020, abbiano una durata di 15 anni con decorrenza dal 1° gennaio 2019. Al riguardo, si rammenta che con legge comunitaria 2010 è stato abolito il rinnovo automatico e, pertanto, l'estensione della durata della concessione richiede che il concessionario presenti un’apposita istanza all'amministrazione concedente, prima della scadenza del 31 dicembre 2020.

Previdenza complementare per i dirigenti di aziende alberghiere - riallineamento della contribuzione

Federalberghi e Manageritalia hanno raggiunto un accordo per il riallineamento della contribuzione al Fondo "Mario Negri" di previdenza complementare per i dirigenti di aziende alberghiere.

LEA - Trattenimenti musicali

Nel caso di esecuzioni musicali dal vivo, a decorrere dal 1° luglio 2019 l’organizzatore dell’evento deve preventivamente accertare a quale repertorio appartengono i brani musicali che si intendono eseguire, accedendo ai relativi cataloghi. Per le esecuzioni dal vivo, infatti, la situazione è attualmente la seguente: • nel caso in cui siano eseguiti solo brani appartenenti al repertorio musicale di SIAE, occorre richiedere la licenza solo a SIAE; • nel caso in cui siano eseguiti solo brani appartenenti al repertorio musicale di LEA-SOUNDREEF, occorre richiedere la licenza solo a LEA-SOUNDREEF; • nel caso in cui siano eseguiti brani appartenenti sia al repertorio musicale di SIAE, sia al al repertorio musicale di LEA-SOUNDREEF, occorre richiedere la licenza ad entrambe. Sono in corso contatti per verificare la possibilità di concludere un accordo con LEA-SOUNDREEF per regolamentare l’utilizzo delle opere da loro rappresentate nel corso di trattenimenti musicali dal vivo.

​​​​
Giunta Esecutiva (Roma) - 19/11/2019

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Consiglio Direttivo Federalberghi Extra - 21/11/2019

Riunione del Consiglio direttivo di Federalberghi Extra