Federalberghi: La nostra impresa. Il nostro impegno. La nostra sfida.

Federalberghi: La nostra impresa. Il nostro impegno. La nostra sfida.





L'estate del turismo - Rai Parlamento

Intervista al Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca





In giro per il mondo

Alternanza scuola lavoro - "In giro per il mondo"





audizione di Federalberghi sul decreto legge sicurezza bis

Il 4 luglio 2019, le Commissioni I e II della Camera dei Deputati hanno svolto oggi l’audizione di Federalberghi sulla proposta di legge C1913, recante disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza (cosiddetto decreto-legge “sicurezza bis”).

L’audizione ha riguardato la comunicazione delle generalità delle persone alloggiate, che i titolari delle strutture ricettive devono trasmettere alle Questure entro le ventiquattr'ore successive all'arrivo dei clienti, ai sensi dell’articolo 109 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

In particolare, l’attenzione si è concentrata sull’articolo 5 del decreto-legge, che riduce sensibilmente i termini per tale comunicazione, stabilendo che - nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore - essa debba avvenire “con immediatezza”.

Il direttore generale di Federalberghi, Alessandro Nucara, “nel confermare la piena e consueta disponibilità degli albergatori a collaborare con le forze dell’ordine per contribuire alla tutela della sicurezza pubblica”, ha segnalato “la necessità di emendare il decreto-legge, al fine di evitare di arrecare disagi ai turisti e di non imporre alle imprese adempimenti talvolta impossibili da realizzare”.

“Sino ad oggi gli alberghi hanno consegnato la chiave della camera agli ospiti subito dopo aver richiesto il documento di identità. La registrazione dei dati e la trasmissione dei dati alla Questura avvenivano in un momento successivo. Con il passaggio alla comunicazione immediata, i clienti dovranno invece attendere che si concluda la procedura. Nelle ore di punta, si potrebbero creare lunghe code. E l’albergatore si troverà combattuto tra il desiderio di risparmiare l’attesa al cliente che arriva in albergo, magari dopo un lungo viaggio, e il rischio di incorrere in una sanzione penale, che può comportare sino a tre mesi di arresto”.

Federalberghi quindi propone di emendare l’articolo 5 del decreto-legge “definendo un termine congruo e ragionevole, chiaro ed univoco, entro il quale effettuare la comunicazione e consentendo che tale comunicazione venga effettuata mediante collegamento diretto tra i sistemi gestionali aziendali e il portale del Ministero dell’Interno”.

Nucara ha concluso il proprio intervento chiedendo “di differire di qualche mese l’entrata in vigore della normativa, per dare al Ministero dell’Interno il tempo necessario per aggiornare le procedure di acquisizione telematica dei dati e consentire il collegamento diretto ed automatico tra il cervellone del Viminale e gli alberghi”.





la registrazione degli ospiti a fini di sicurezza

Ogni struttura ricettiva deve comunicare ogni giorno alla Questura competente per territorio le generalità dei clienti alloggiati.

Si tratta di una comunicazione importante, che gli albergatori effettuano da sempre, consapevoli della necessità di collaborare con le forze dell'ordine per aumentare il livello di sicurezza delle nostre città.

L'articolo 5 del decreto-legge 14 giugno 2019, n. 53 (cosiddetto decreto "sicurezza bis") stabilisce che, se il soggiorno dura meno di ventiquattr'ore, tale comunicazione debba essere effettuata "con immediatezza".

Federalberghi propone che questa norma venga emendata, fissando un termine congruo e ragionevole e ammodernando le modalità di comunicazione dei dati, che oggi richiedono un intervento manuale.

Questo video, realizzato dal Comitato dei direttori e dei segretari delle organizzazioni aderenti a Federalberghi, illustra le conseguenze negative che i turisti e gli albergatori subiranno se la norma non sarà modificata.





69a assemblea Federalberghi. Intervista a Bernabò Bocca, Presidente Federalberghi

69a assemblea Federalberghi. Intervista a Bernabò Bocca, Presidente Federalberghi





69a assemblea Federalberghi - Capri 3/5 maggio 2019

L'assemblea di Federalberghi a Capri in 3 minuti





69a Assemblea Federalberghi

Nell’ambito della 69a Assemblea di Federalberghi, si è svolto un Convegno dal titolo "Il valore del turismo nell’economia dell’Italia: strategie e modelli innovativi come patrimonio per la crescita".





69a assemblea Federalberghi. Intervista ad Alessandro Nucara, direttore generale di Federalberghi

69a assemblea Federalberghi. Intervista ad Alessandro Nucara, Direttore generale di Federalberghi





audizione di Federalberghi sul disegno di legge delega sul turismo

Il 13 maggio 2019 si è tenuta l’audizione di Federalberghi presso la Commissione X della Camera dei Deputati, sul disegno di legge n. 1698 "delega al Governo in materia di Turismo".






desaparecida la banca dati delle locazioni brevi

Non si hanno più notizie della banca dati sulle locazioni brevi, nonostante siano passati più di tre mesi dal termine stabilito per l’approvazione del decreto istitutivo (30 luglio 2019), finalizzato a migliorare la qualità dell'offerta turistica, assicurare la tutela del turista e contrastare forme irregolari di ospitalità, anche ai fini fiscali.

 

La legge prevede che tutti gli alloggi turistici presenti nel territorio nazionale debbano essere identificabili mediante un codice identificativo, che deve essere utilizzato in ogni comunicazione inerente all'offerta e alla promozione dei servizi all'utenza.

 

Basta una passeggiata sul web per rendersi conto della urgente necessità di fare chiarezza in un mercato in cui c’è di tutto, dalle strutture che si auto-attribuiscono illegalmente la qualifica di hotel e le stelle, ai superhost che mettono in vendita centinaia di appartamenti spacciandosi per nonnette che arrotondano la pensione.

 

Ponte Ognissanti 2019 - saranno circa 6,7 milioni gli italiani in viaggio

Saranno circa 6,7 milioni gli italiani in viagglio per la festività di Ognissanti.

Giro di affari di 2,21 miliardi (-7%). Pesa il giorno di vacanza in meno.

 

Thomas Cook, grande preoccupazione per sorte imprese

Thomas Cook: Bocca, molto preoccupati per sorte imprese

Domani voto su emendamenti al dl "crisi aziendali" al Senato

 

 

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Siamo molto preoccupati per la sorte delle imprese e dei lavoratori italiani travolti dal fallimento di Thomas Cook". Lo dichiara il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, in attesa del voto sugli emendamenti al decreto legge "crisi aziendali" che dovrebbe svolgersi domani mattina in Senato, presso le Commissioni X e XI riunite.

 

"Quindici giorni fa - ricorda Bocca - al tavolo convocato dal Governo, insieme alle altre organizzazioni imprenditoriali abbiamo rappresentato al sottosegretario Bonaccorsi la gravità della situazione, segnalando la necessità di intervenire con urgenza. Ci era stato assicurato che sarebbero stati utilizzati tutti gli strumenti necessari ed oggi, per tutta risposta, la Commissione V del Senato ha espresso parere contrario a tutti gli emendamenti, che sono stati presentati dai parlamentari della maggioranza e dell'opposizione. Il parere negativo riguarda anche misure in favore dei lavoratori, che non costerebbero un centesimo alle casse dello Stato, in quanto sono state già pagate con i contributi dei datori di lavoro, e misure dal costo irrisorio, volte ad evitare una beffa clamorosa, che le imprese subiranno se saranno costrette a pagare IRES e IVA su crediti che non saranno mai incassati".

 

"Molti sono i paesi colpiti duramente dal crack di Thomas Cook - prosegue il presidente di Federalberghi - ma solo l'Italia sembra disinteressarsene. La Spagna ha varato un pacchetto da 800 milioni di euro per sostenere le imprese e i lavoratori. Nel piccolo Portogallo, lo stanziamento è di 150 milioni. Anche la Grecia ha adottato misure, che spaziano dalla cosiddetta IVA per cassa a forme di sostegno al reddito dei lavoratori".

 

"Confidiamo in una presa di posizione urgente del Ministro Franceschini - conclude Bocca - volta a far sì che anche le imprese ed i lavoratori italiani ricevano un concreto segnale di attenzione e non si ritrovino, ancora una volta, orfane, mentre i nostri competitor dimostrano di avere realmente a cuore le sorti dell'economia turistica".

 

CNZ/

S0A QBXB

 

proroga concessioni demaniali

La legge di bilancio 2019 ha previsto che le concessioni demaniali marittime vigenti, in scadenza alla data del 31 dicembre 2020, abbiano una durata di 15 anni con decorrenza dal 1° gennaio 2019. Al riguardo, si rammenta che con legge comunitaria 2010 è stato abolito il rinnovo automatico e, pertanto, l'estensione della durata della concessione richiede che il concessionario presenti un’apposita istanza all'amministrazione concedente, prima della scadenza del 31 dicembre 2020.

Previdenza complementare per i dirigenti di aziende alberghiere - riallineamento della contribuzione

Federalberghi e Manageritalia hanno raggiunto un accordo per il riallineamento della contribuzione al Fondo "Mario Negri" di previdenza complementare per i dirigenti di aziende alberghiere.

LEA - Trattenimenti musicali

Nel caso di esecuzioni musicali dal vivo, a decorrere dal 1° luglio 2019 l’organizzatore dell’evento deve preventivamente accertare a quale repertorio appartengono i brani musicali che si intendono eseguire, accedendo ai relativi cataloghi. Per le esecuzioni dal vivo, infatti, la situazione è attualmente la seguente: • nel caso in cui siano eseguiti solo brani appartenenti al repertorio musicale di SIAE, occorre richiedere la licenza solo a SIAE; • nel caso in cui siano eseguiti solo brani appartenenti al repertorio musicale di LEA-SOUNDREEF, occorre richiedere la licenza solo a LEA-SOUNDREEF; • nel caso in cui siano eseguiti brani appartenenti sia al repertorio musicale di SIAE, sia al al repertorio musicale di LEA-SOUNDREEF, occorre richiedere la licenza ad entrambe. Sono in corso contatti per verificare la possibilità di concludere un accordo con LEA-SOUNDREEF per regolamentare l’utilizzo delle opere da loro rappresentate nel corso di trattenimenti musicali dal vivo.

​​​​
Giunta Esecutiva (Roma) - 19/11/2019

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Consiglio Direttivo Federalberghi Extra - 21/11/2019

Riunione del Consiglio direttivo di Federalberghi Extra