Nei territori direttamente ed indirettamente interessati dal sisma che ha colpito alcune località dell'Italia centrale sono presenti circa 10.000 imprese del turismo, che nel mese di agosto danno lavoro a più di 50.000 lavoratori dipendenti e accolgono ogni anno oltre 19 milioni di presenze turistiche, italiane e straniere.

 

Le organizzazioni maggiormente rappresentative del settore turismo, nell'esprimere solidarietà alle vittime del terremoto ed alle loro famiglie e grande apprezzamento per tutti coloro che sono impegnati nelle operazioni di soccorso, oltre a sostenere raccolte di fondi e di aiuti umanitari, hanno sottoscritto un avviso comune per promuovere iniziative per la tutela dei lavoratori e delle imprese.

 

Un primo blocco di interventi riguarda attività di diretta competenza delle parti sociali, come l'attivazione degli istituti contrattuali che consentono di ridurre l'orario di lavoro contenendo l'impatto sulla retribuzione (gestione delle ferie, dei permessi e della flessibilità dell'orario di lavoro e accordi per l'accesso agli ammortizzatori sociali) e l'erogazione di interventi di sostegno utilizzando le risorse della rete degli enti bilaterali.

 

Ulteriori misure, che richiedono l'intervento delle istituzioni, riguardano la necessità di garantire l'intervento della cassa integrazione, sospendere i vari termini, inclusi quelli inerenti il pagamento di tasse, contributi e mutui, garantire le risorse necessarie per porre rimedio ai danni materiali ed economici provocati dal terremoto e per svolgere una campagna di promozione volta a rilanciare l'immagine turistica dei territori, in Italia ed all'estero.

 

Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, evidenzia l'obiettivo perseguito dalle parti sociali: salvaguardare le attività economiche e i posti di lavoro, condizione imprescindibile per assicurare la permanenza in loco delle persone e la ricostruzione dei centri abitati.

 

Gli equilibri su cui si fonda l'economia del turismo, prosegue Bocca, sono molto delicati e - ferma restando l'esigenza di rivolgere attenzione prioritaria alle località direttamente investite dal sisma ed alle realtà che hanno subito danni strutturali - occorre considerare anche l'impatto economico generato dalle partenze anticipate dei turisti, dalla cancellazione di prenotazioni e di eventi, e dalle contrazioni dei flussi turistici e, più in generale, delle attività economiche che probabilmente si verificheranno nei prossimi mesi.

 

Bocca conclude ricordando che, con l'approssimarsi dell'inverno, la vita nelle tende si farà dura e che molti soci di Federalberghi sono pronti a collaborare con la protezione civile al fine di fornire un alloggio temporaneo a quanti ne abbiano bisogno, fermo restando l'obiettivo di non allontanare le persone dai luoghi cari.

 






ITALIA META PREFERITA PER LE VACANZE INVERNALI

Nei primi tre mesi del 2017, gli italiani hanno confermato la passione per le vacanze sulla neve.

In 9,5 milioni hanno fatto o faranno una vacanza nelle località sciistiche, con una netta preferenza per le montagne italiane.

 

FEDERALBERGHI - SUI VOUCHER UNA PROPOSTA INUTILE. MEGLIO AFFIDARSI ALLA VOLONTÀ POPOLARE

"Se la risposta alle difficoltà del mercato del lavoro italiano sta nelle indiscrezioni trapelate dal nuovo testo di legge in materia di voucher, non siamo nella giusta prospettiva. Sarebbe meglio allora affidarsi alla volontà popolare".

 

E’ questo il commento della Federalberghi, in merito ad alcune anticipazioni sul testo base della riforma del lavoro accessorio, che sarà portato martedì prossimo all’esame della Commissione Lavoro alla Camera."

 

“Regolamentare il lavoro accessorio è utile e doveroso per prevenire gli abusi – prosegue la federazione degli albergatori – ma da quel che si apprende, ciò che emerge è una disciplina ingiustamente punitiva e discriminatoria che rischia di consegnare all’economia sommersa la maggior parte delle prestazioni lavorative che oggi sono rese attraverso i buoni lavoro. Messa così, sembra quasi un regalo ai caporali”.

 

“A questo punto c’è da chiedersi - conclude Federalberghi – se non sia meglio mantenere la disciplina del lavoro accessorio come è attualmente, lasciando scegliere ai cittadini attraverso il referendum se abolire lo strumento o proseguire un’esperienza che ha permesso a molti lavoratori di essere regolarmente retribuiti e assicurati contro gli infortuni”.

SISMA - BOCCA SCRIVE AI PRESIDENTI DELLE REGIONI ED AI PARLAMENTARI

Il Presidente della Federalberghi, Bernabò Bocca, in accordo con i Presidenti degli albergatori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, ha sollecitato l'attenzione dei Presidenti delle regioni colpite dal sisma indirizzando loro una lettera nella quale chiede interventi urgenti e misure straordinarie in favore di quei territori che, a causa degli eventi sismici, hanno subito un contraccolpo durissimo nel settore turistico.

ADESIONE FEDERALBERGHI FIUGGI

La Giunta Esecutiva di Federalberghi ha accolto la richiesta di adesione di Federalberghi Fiuggi.

TFR FEBBRAIO 2017

Il tasso di rivalutazione del trattamento di fine rapporto accantonato e rivalutato al 31 dicembre 2016, da applicarsi in relazione ai rapporti di lavoro che hanno avuto termine nel periodo 15 febbraio 2017 - 14 marzo 2017, è pari allo 0,773430%.

PREMI DI LAUREA - BANDO QUAS 2017

La Cassa di assistenza sanitaria dei quadri (Qu.A.S.) ha pubblicato un bando di concorso, riservato agli iscritti o figli di iscritti alla Cassa, per l’assegnazione di dieci premi di laurea. Le domande dovranno essere presentate entro il 13 ottobre 2017.



​​​​
CONSIGLIO DIRETTIVO (MILANO) - 03/04/2017

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi

CONSIGLIO DIRETTIVO CNGA - 03/04/2017

Consiglio Direttivo CNGA

WTM - WORLD TRAVEL MARKET LATIN AMERICA - 04/04/2017

​WTM - World Travel Market Latin America is an annual business to business exhibition for travel industry professionals.

 

Suppliers of travel and tourism products showcase the latest developments in the travel industry. WTM Latin America brings together the largest global industry gathering of destinations, tour operators, hotels, airlines, technology and online travel services under one roof and covers a diverse range of sectors within the travel and tourism industry.

 

The show, now in its 5th year, attracts over 6,500 influential visitors and 700 exhibiting companies during the three day event to network, negotiate and discover the latest industry news.