La Camera dei Deputati ha approvato a larghissima maggioranza (434 voti favorevoli, 4 contrari e 3 astenuti) un emendamento al disegno di legge per il mercato e la concorrenza, con il quale si vietano le clausole che impediscono agli alberghi di pubblicare sul proprio sito internet un prezzo più basso di quello pubblicato sui portali di prenotazione.

 

"Si tratta di una decisione che dà ragione al mercato e al buon senso e stabilisce un nuovo e più corretto equilibrio nel rapporto tra le imprese ricettive e le multinazionali dell'intermediazione, completando il percorso che l'Antitrust aveva iniziato e timidamente lasciato a metà" dichiara Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi.

 

Il presidente di Federalberghi "ringrazia il Ministro del Turismo, i relatori, i deputati che hanno presentato le proposte emendative e tutti i parlamentari che hanno contribuito all'approvazione della norma, che concorre alla costruzione di un mercato più libero ed efficiente".

 

"I primi a beneficiare di questa importante novità - evidenzia Bocca - saranno i consumatori. Non tutti lo sanno, ma quando un portale promette il miglior prezzo, in realtà sta dicendo che ha proibito all'albergo di offrire un prezzo più conveniente sul proprio sito internet."

 

Inoltre, secondo Bocca, "quando la legge entrerà in vigore, dopo la definitiva approvazione in Senato, tutti gli attori saranno spronati a nuovi investimenti e ad una gestione più efficiente. Gli alberghi che vorranno potenziare le vendite dirette dovranno aumentare gli investimenti in tecnologia e nella formazione degli addetti. A loro volta, i portali, non potendo più contare sulla rendita di posizione offerta dalle clausole di parity, dovranno investire sulla qualità del servizio e sulla riduzione delle commissioni."

 

 "A ciò si aggiunga che la norma approvata Il 6 ottobre colma un consistente divario con la Francia, nostro principale concorrente, che ha abolito la parity rate con la legge Macron, entrata in vigore il 6 agosto scorso. Il medesimo principio è applicato anche in Germania, in seguito ad una decisione del Bundeskartellamt del 20 dicembre 2013. I tre paesi, con oltre 200mila hotel e più di 6 milioni di posti letto, possiedono più del 40% della capacità ricettiva dell'Unione Europea."

 

Bocca ricorda infine che, "in attesa dell'entrata in vigore della nuova legge, i consumatori possono già oggi contattare direttamente l'albergo, telefonicamente o mediante posta elettronica, per verificare la disponibilità di prezzi o condizioni migliorative rispetto a quelli pubblicati online".






TASSAZIONE SULLE LOCAZIONI BREVI

La posizione dei portali di prenotazione che si rifiutano di applicare le nuove leggi in materia di tassazione sulle locazioni brevi, è inqualificabile ed inammissibile. Ci aspettiamo che lo Stato risponda nell'unico modo possibile: un accertamento urgente per stanare gli evasori e sanzionarli in modo esemplare.

EMOZIONI AL CENTRO - LO SPOT DI FEDERALBERGHI

Dopo il banco di prova del ponte del 2 giugno che ha visto in movimento quasi 8 milioni di italiani, l’estate è alle porte e Federalberghi sceglie il mondo del web per promuovere il turismo nel cuore dell’Italia e rammentare al Paese che la provincia di Rieti e le regioni Abruzzo, Marche ed Umbria sono pronte per accoglierli, con un’offerta caratterizzata da una straordinaria attrattività.

SEGNALI POSITIVI PER IL PONTE DEL 2 GIUGNO

7,7 milioni di italiani in vacanza (+8,8%), il 93% preferisce l'Italia

Bocca: "una buona premessa per l'avvio della stagione estiva" 

 

 

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI FEDERALBERGHI – AGGIORNAMENTI

Hannes Kronbichler è stato designato dall'Unione Albergatori e Pubblici Esercizi di Bolzano nel Consiglio Direttivo di Federalbeghi.

PROPRIETÀ INTELLETTUALE -DVD ED ALTRI SUPPORTI

La Federazione continua a ricevere proposte di accordo da parte di diversi organismi che asseriscono sia loro dovuto un compenso da parte delle strutture ricettive che utilizzano opere coperte da diritti d’autore e diritti connessi. Tra questi, segnaliamo la società MPLC (Motion Picture Licensing Company) che dichiara di rappresentare oltre 850 produttori cinematografici. MPLC sta ora proponendo direttamente alle aziende la sottoscrizione di una “Licenza Ombrello” che consentirebbe, a loro dire, di offrire legalmente la visione di film e cartoni animati all’interno delle strutture ricettive per un pubblico non pagante. Si ricorda che la visione in albergo di dvd ed altri supporti per utilizzo domestico non è consentita ed è sanzionata penalmente. Il diritto rivendicato da MPLC esiste ed il compenso è astrattamente dovuto, ma gli organi della Federazione non hanno finora ritenuto di concludere accordi con loro in quanto non è chiaro chi rappresentano e se il compenso da loro richiesto copre tutti i diritti dovuti.

PRESTAZIONI OCCASIONALI - COMPUTO DELLA FORZA LAVORO

L'INPS ha fornito chiarimenti in merito ai requisiti occupazionali che legittimano il ricorso alle prestazioni di lavoro occasionale.



​​​​
JATA TOURISM EXPO JAPAN - 21/09/2017

​JATA Tourism Expo, is the Japan’s largest inbound and outbound travel shows.  This event showcases products like wide range of various services concerning the travel and tourism industry and many more related services etc. in the Travel & Tourism industry.

CONSIGLIO DIRETTIVO CNGA - 21/09/2017

Consiglio Direttivo CNGA

CONVEGNO NAZIONALE SULL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO - 22/09/2017

Il 22 settembre 2017 si svolgerà, a Jesolo, un Convegno nazionale sull’alternanza scuola-lavoro.