Il reddito di cittadinanza favorirà il lavoro nero

Il reddito di cittadinanza invece di offrire nuove opportunità di lavoro favorirà il lavoro nero. Ne è convinto il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca. 

"Secondo me il reddito di cittadinanza aiuterà il lavoro nero - afferma Bocca in un'intervista all'Adnkronos - perché quelle persone che già oggi lavorano in nero avranno anche i 780 euro, e non verranno mai a lavorare in maniera ufficiale per 1.000 euro al mese. In Italia del resto - aggiunge - il lavoro nero continua a esistere".

Anche nel settore turistico-alberghiero "avremo difficoltà - assicura Bocca - almeno fino a quando non ci saranno centri dell'impiego sul modello tedesco, dove i lavoratori potranno ricevere le offerte di lavoro in maniera sistematica. Secondo me - osserva il leader degli albergatori di Confcommercio - si sarebbe dovuto intervenire con incentivi alle imprese per favorire le assunzioni e abbassando il cuneo fiscale anche per aumentare il netto nelle tasche deli lavoratori".

Per far ripartire l'economia occorre quindi "puntare su settori trainanti come il turismo che hanno maggiore possibilità di crescita nel breve termine" ma non solo, "bisogna appoggiare il mondo delle imprese, puntare agli investimenti, alle grandi opere e ad interventi sull'edilizia dei quali il Paese ha bisogno. La manovra del governo invece, non dà sviluppo all'economia", sostiene ancora Bocca.

"Il nostro settore esporta e porta valuta straniera nella casse dello Stato. E' un settore trainante e servirebbe una politica nazionale che appoggi le imprese turistiche affinché possano crescere sia in termini dimensionali che di profitto, dando così sviluppo all'occupazione e a un indotto che nessun altro settore ha pari al nostro".

Secondo Bocca le imprese troppo spesso sono viste come "un nemico dello Stato o dei lavoratori, ma non è vero: più le imprese vanno bene, più producono e più assumono. Se un albergo va bene assume - sottolinea - viceversa, se va male chiude e licenzia e questo avviene non solo per gli alberghi ma per tutte le imprese del Paese. Se uno fa profitto in maniera onesta, pagando le tasse, non è un reato".

Inoltre, lamenta il numero uno degli albergatori di Confcommercio "questo Paese ha bisogno di investimenti, di grandi opere, di interventi sull'edilizia, ma nella legge di bilancio vedo poche misure in questa direzione. Mi sarebbe piaciuto vedere una manovra più shock a fronte del coraggio che si era avuto nel voler sforare il rapporto deficit/pil. 

Senza contare che nella manovra la parola turismo non è mai stata citata".

 




White paper for hospitality in Europe

Innovazione per un turismo sostenibile.

 

Hotrec presenta le proposte delle imprese turistiche europee per la legislatura 2019 – 2024.

Il TAR Lazio ha respinto il ricorso di Airbnb

Non ci sono più alibi per chi, da quasi due anni, si prende gioco delle istituzioni: Airbnb deve riscuotere la cedolare secca sulle locazioni brevi e comunicare all’Agenzia delle Entrate i nomi dei locatari e i relativi redditi.

epifania 2019

La befana fa viaggiare gli italiani: in movimento 2,73 milioni (+2,7%). Il belpaese ancora in pole position per il 94,7% dei visitatori. Trend prenotazioni: il 79,6% sceglie il contatto diretto con la struttura. Bocca: “l’epifania mantiene il suo appeal. ora si punti all’attrattivita’ per il 2019

tax credit riqualificazione 2019 - nuove istruzioni

Il Mipaaft ha pubblicato il nuovo manuale utente per la gestione della procedura web per la presentazione delle domande per il riconoscimento del credito d’imposta per la riqualificazione delle strutture ricettive.

aggiornamento polizza alberghi Zurich

Federalberghi e Zurich Insurance plc hanno avviato un confronto propedeutico alla revisione della polizza Alberghi, la formula assicurativa disegnata in collaborazione con la nostra federazione, che tutela ogni area di responsabilità o di rischio nell'attività alberghiera.

Osservazioni e suggerimenti possono essere inviati entro il 6 marzo 2019, all’indirizzo difederico@federalberghi.it.

 

Libro bianco per l'ospitalità in Europa

Nel corso di un incontro che si è svolto il 20 febbraio presso la sede del Parlamento europeo di Bruxelles, Hotrec – la Confederazione europea delle imprese dell’ospitalità, di cui Federalberghi è socio fondatore, che rappresenta 42 associazioni imprenditoriali in rappresentanza di 30 paesi europei ha presentato le proprie proposte per la prossima legislatura europea, che vedrà la luce con le elezioni europee del maggio 2019.

​​​​
Riunione dei direttori (Viterbo) - 28/02/2019

Riunione dei direttori e dei segretari delle organizzazioni aderenti a Federalberghi

BTO 2019 (Firenze) - 20/03/2019

La prossima edizione di BTO si svolgerà a Firenze il 20 e 21 marzo 2019.

 

La mission è chiara: condividere le idee.

 

È possibile formulare suggerimenti per l’impostazione dell’agenda, scrivendo a: proposte@buytourismonline.com

 

Consiglio Direttivo Federalberghi Extra - 20/03/2019

Riunione del Consiglio direttivo di Federalberghi Extra