fallimento Thomas Cook

Il fallimento di Thomas Cook potrebbe causare uno tsunami. Siamo molto preoccupati. In poche ore, siamo stati contattati da molti alberghi, ciascuno dei quali vanta nei confronti del tour operator inglese crediti per decine di migliaia di euro, a volte centinaia di migliaia.

 

E’ questo il commento del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, alla notizia del crac dello storico tour operator. Le istruzioni diffuse dalla compagnia si soffermano sulla tutela dei turisti, bloccando la partenza di coloro che stavano per mettersi in viaggio e coordinando il rimpatrio di coloro che sono attualmente in vacanza. Ma - sottolinea Bocca - neanche una parola in relazione agli alberghi e agli altri partner, che si ritrovano con il cerino acceso in mano. Si conferma, ancora una volta, che la direttiva europea sui pacchetti di viaggio è una norma lacunosa, che non tiene conto del ruolo delle imprese turistico ricettive.

 

Chiediamo al Governo italiano di intervenire con urgenza presso le autorità inglesi e degli altri paesi in cui operano le altre società del gruppo di Thomas Cook, per tutelare la posizione delle imprese italiane. Nel contempo, suggeriamo ai nostri soci di informare eventuali clienti che hanno prenotato con Thomas Cook e che stanno per arrivare, affinché sappiano che dovranno saldare il conto in albergo, per poi chiedere alle competenti autorità inglesi il rimborso di quanto versato a Thomas Cook.

 

Bocca conclude informando che Federalberghi ha immediatamente contattato Hotrec, l’organizzazione europea degli albergatori, e le consorelle degli altri Paesi, per organizzare il confronto con il liquidatore e coordinare l’azione legale che si renderà probabilmente necessaria presso i tribunali inglesi. Ma i tempi saranno lunghi e l’esito a dir poco incerto. E nel frattempo, molte aziende italiane patiranno le gravi conseguenze di quanto accaduto.





 

Pubblicato il 23/09/2019





Natale 2019 e Capodanno 2020

Natale e Capodanno: 18,3 milioni di italiani in viaggio (+9,8%). Giro d'affari complessivo di oltre 13 miliardi di euro (+12,5%). Il Belpaese destinazione preferita per l'89,9% dei vacanzieri. Bocca: l'economia del turismo produce ricchezza e lavoro, ma la manovra di bilancio se ne ricorda solo al fine di aumentare le tasse.

decreto fisco - la mucca da mungere resta sempre la stessa

Decreto fisco alle strette finali, nubi fosche all’orizzonte per imprese del turismo e i loro ospiti.

Bocca: tante promesse, ma la mucca da mungere resta sempre la stessa.

accordo tra CIO e AIRBNB - le imprese dell'ospitalità scrivono al CIO

Le associazioni albergatori di tutto il mondo, riunite sotto la bandiera del Global ReformBnB, hanno scritto a Tomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale, per chiedere il rispetto dei valori olimpici da parte di Airbnb.

carte di credito e carte di debito - sicurezza dei pagamenti elettronici 2

La Banca d’Italia ha concesso una proroga fino al 31 dicembre 2020 per il completamento degli adeguamenti tecnici richiesti agli intermediari - banche, istituti di pagamento e istituti di moneta elettronica - per l’adozione dei sistemi di autenticazione forte della clientela nei pagamenti online con carta di pagamento, in linea con le decisioni assunte dall’European Banking Authority (EBA).

Siae trattenimenti musicali 2020

La SIAE, tenuto conto della fase di revisione degli accordi in atto, la cui validità è stata prorogata fino al 31 dicembre 2020, ha ritenuto di non apportare alcun aumento ai compensi per i trattenimenti musicali, e di accantonare i punti percentuali di inflazione maturati negli scorsi anni e non applicati.

Siae musica ambiente 2020

La SIAE, tenuto conto della fase di revisione degli accordi in atto, la cui validità è stata prorogata fino al 31 dicembre 2020, ha ritenuto di non apportare alcun aumento ai compensi per musica d’ambiente per l’anno 2020, e di accantonare i punti percentuali di inflazione maturati negli scorsi anni e non applicati.

​​​​
Consiglio Direttivo (Roma) - 17/12/2019

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi

Collegio dei Revisori dei Conti (Roma) - 17/12/2019

Riunione del Collegio dei Revisori dei Conti di Federalberghi.