• WORKSHOP DELL’OSPITALITA

    Anche quest'anno si è rinnovato l'appuntamento con il  “WORKSHOP DELL’OSPITALITA’”, la fiera-evento organizzata dall’Associazione Degli Albergatori Cesenatico dedicato ai professionisti ed agli operatori del turismo alberghiero, avvenuto il 26 e il 27 febbraio 2019 dalle ore 14,30 alle ore 18,30 presso il Grand Hotel di Cesenatico.

  • Nuovo Presidente ADAC 2018

    Giancarlo Barocci viene riconfermato presidente ADAC per il triennio 2018-2021

     

  • Federalberghi

    Federalberghi è la principale organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia.

     

    L'associazione rappresenta le istanze e gli interessi degli albergatori nei confronti delle istituzioni e delle organizzazioni politiche, economiche e sindacali.

     

    Aderiscono a Federalberghi più di 27.000 alberghi su un totale di circa 33.000, attraverso 126 Associazioni territoriali.

     

    È socio fondatore di Hotrec, la Confederazione europea degli hotel, dei ristoranti e dei bar ed aderisce a Confcommercio, ove ha dato vita a Confturismo.

     

    Il Presidente è Bernabò Bocca, il Direttore Generale è Alessandro Massimo Nucara.

Eesenzione della tassa di soggiorno da imposta di bollo. Sulle ricevute fiscali e sulle fatture la descrizione corretta da utilizzare è: “IMPOSTA DI SOGGIORNO Fuori Campo Iva art. 13 DPR 633/72” Rimangono assoggettati ad imposta di bollo di € 2,00 i pettorali Novecolli, i rimborsi spese sostenute per conto del cliente e le penalità per mancato soggiorno ES. Art. 15, qualora superino € 77,47.

Tra gli adempimenti connessi all’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019 si segnala la soppressione della comunicazione delle fatture emesse e ricevute cosiddetto spesometro e l’introduzione del nuovo esterometro. Il nuovo adempimento consiste nell’obbligo di trasmettere per via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati delle operazioni, sia rese che ricevute, che non siano documentate con fatture elettroniche o bollette doganali. Di seguito, si illustrano le principali caratteristiche del nuovo adempimento. soggetti tenuti all’invio (presupposto soggettivo) I soggetti passivi stabiliti all’interno del territorio dello Stato italiano sono obbligati a procedere con la trasmissione dei dati delle operazioni transfrontaliere intercorse con soggetti esteri (soggetti comunitari, soggetti extracomunitari). formato e dati Come stabilito dall’Agenzia delle Entrate è necessario utilizzare il formato XML per la rappresentazione dei dati delle fatture. Ai fini dell’accettazione del file è altresì necessario che il responsabile della trasmissione proceda con l’apposizione: - della firma elettronica; - in alternativa il sigillo elettronico dell’Agenzia delle Entrate. modalità e termini di trasmissione La trasmissione telematica è effettuata con cadenza mensile entro l’ultimo giorno del mese successivo (per le operazione relative al mese di gennaio il termine è il 28 febbraio 2019): - a quello della data del documento emesso, per le operazioni attive, - a quello della data di ricezione del documento comprovante l’operazione, per le operazioni passive. Per data di ricezione si intende la data di registrazione dell’operazione ai fini della liquidazione dell’IVA. Per evitare di effettuare le comunicazioni in oggetto, limitatamente alle operazioni attive è possibile emettere la fattura elettronica, in modo tale che i dati vengano trasmessi al sistema dell’Agenzia delle Entrate; quindi le fatture con formato XML vengono trasmesse compilando solo il campo “CodiceDestinatario” con un codice convenzionale “XXXXXXX. Inoltre, previa richiesta, è necessario consegnare anche una copia cartacea della fattura elettronica. sanzioni In caso di omissione o errata trasmissione dei dati delle operazioni transfrontaliere si applica la sanzione amministrativa prevista dall’art. 11, comma 2-quater del D. Lgs. n. 471/1997, ovvero 2 euro per ciascuna fattura, comunque entro il limite massimo di 1.000 euro per ciascun trimestre. La sanzione può essere ridotta alla metà, quindi entro il limite massimo di 500 euro, qualora la trasmissione venga effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza ovvero se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati.

In evidenza l’andamento positivo nel I trimestre 2019 del traffico aeroportuale (+5,4%),del numero dei visitatori nei musei statali (+5,3%) e delle spese effettuate con carta di credito (+6,4% per alberghi e ristoranti). Il 2018 si chiude con un saldo della bilancia dei pagamenti pari a 16.227 milioni di Euro, in crescita dell’11,2% sul 2017.

Sul numero 11/2019 della newsletter di Federalberghi si parla di locazioni brevi.

Datatur, realizzato da Federalberghi e dall’Ente Bilaterale Nazionale del settore Turismo con il supporto tecnico scientifico di Incipit consulting, illustra le dinamiche dell’economia turistica, con particolare attenzione a quelle del comparto alberghiero, descrivendone, in modo semplice e sintetico, i principali indicatori.

Approvata dall'Assemblea di Federalberghi, a Capri, il 3 maggio 2019.

scadenza Imu - imposta troppo gravosa per il settore turistico ricettivo

Il mese di giugno per gli italiani e in particolare per gli imprenditori del nostro settore rappresenta un momento di angoscia poiché porta con sé le scadenze del pagamento di Imu e Tasi.

gli alberghi italiani vestono green

Federalberghi, WWF Italia e Fondazione Recchi tracciano il percorso per lo stop alla plastica monouso.

in dirittura d'arrivo il codice identificativo nazionale

La lotta all’abusivismo nel settore turismo giunge ad un punto di svolta.

Grazie alla presentazione di un emendamento al decreto crescita, entro tre mesi sarà istituito un codice identificativo, che consentirà di migliorare l’offerta turistica, realizzando un mercato più trasparente, a tutela dei consumatori, dei lavoratori, delle imprese, delle comunità locali e dell’erario.

 

sisma centro italia - zona franca urbana

Nuovi chiarimenti sono stati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico in merito alle modalità di fruizione delle esenzioni fiscali e contributive, nonché sulle modalità ed i termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni in favore delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella zona franca urbana istituita nei comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016.

direttiva europea sui servizi di pagamento

La nuova direttiva sui servizi di pagamento digitali (cosiddetta PSD2), al fine di aumentare il livello di sicurezza dei pagamenti stessi, prescrive la necessità della cosiddetta “autenticazione forte” del pagatore (nota anche come SCA - Strong Customer Authentication). L’autenticazione forte è richiesta per l’accesso ai conti online, per le operazioni di pagamento elettronico e per qualsiasi azione, tramite un canale a distanza, che può comportare un rischio di frode nei pagamenti o altri abusi. E' opportuno contattare i propri acquirer (in genere si tratta della banca con la quale è stato stipulato il contratto che disciplina l’accettazione delle carte di credito) per ricevere informazioni in merito all’implementazione del nuovo sistema. Si richiama l’attenzione, in particolare, sulla necessità di chiarire le procedure da seguire in relazione al pagamento anticipato del prezzo (cosiddette prenotazioni prepagate) ed al versamento di caparre ed alla gestione dei servizi distintivi (in primis il no-show), con riferimento sia alle prenotazioni che le strutture ricevono direttamente (mediante il proprio sito internet, la posta elettronica, il telefono, etc.), sia a quelle ricevute per il tramite dei portali.

plastica monouso - riduzione dell’utilizzo e segnalazione delle buone prassi

Una direttiva del Parlamento Europeo prevede che dal 2021 saranno vietati i prodotti di plastica monouso per i quali esistono alternative, quali ad esempio posate, piatti, bastoncini cotonati, cannucce, mescolatori per bevande. Il divieto riguarda anche i prodotti di plastica oxo-degradabile e i contenitori in polistirolo espanso. Molti alberghi hanno già iniziato a ridurre progressivamente l’utilizzo degli oggetti di plastica monouso, senza attendere l’entrata in vigore della normativa europea. Si tratta di comportamenti virtuosi, che Federalberghi incoraggia, nella consapevolezza dell’importanza che la tutela dell’ambiente riveste per il futuro del Pianeta e per lo sviluppo del turismo. Federalberghi, WWF Italia e la fondazione Recchi hanno siglato un protocollo d’intesa che mira a promuovere l’eliminazione della plastica monouso e di quella non necessaria. Inoltre, in collaborazione con MareVivo, Federalberghi prospetta la possibilità di segnalare le realtà che hanno intrapreso la strada del cambiamento, affinché possano essere proposte come esempio a chi ancora non sia riuscito a mettere in atto pratiche innovative.

​​​​
Consiglio Direttivo Federalberghi Extra (Venezia) - 20/06/2019

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi Extra

Consiglio Direttivo (Cortina d'Ampezzo) - 21/06/2019

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi

Riunione dei direttori (Bergamo) - 27/06/2019

Riunione dei direttori e dei segretari delle organizzazioni aderenti a Federalberghi