Federalberghi su Airbnb, basta con questa sceneggiata

"Confidiamo che la decisione del Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso presentato da Airbnb contro la disciplina fiscale delle locazioni brevi, metta la parola fine alla stucchevole sceneggiata che ci e' stata propinata negli ultimi mesi".

 

Lo dice in un commento all'ANSA Federalberghi a seguito della pronuncia odierna del Tar del Lazio in merito al ricorso di Airbnb.

 

"E' tempo che questa commedia - sottolinea la Federazione degli albergatori - abbia termine. Ci auguriamo che il Ministero dell'Economia, l'Agenzia delle Entrate, la Guardia di Finanza procedano in tempi brevi con l'applicazione delle sanzioni previste dalla legge".

 

"In un primo momento Airbnb - spiegano gli albergatori - ha detto che la legge fissava termini troppo brevi, nonostante operatori ben piu' piccoli si fossero adeguati in pochi giorni. Poi e' stata invocata l'eccessiva onerosita' degli adempimenti, come se il calcolo della cedolare secca non sia basato sulla stessa formula utilizzata per il calcolo delle commissioni che gli host pagano al portale. In seguito, si e' giunti ad affermare che i portali non dispongono delle informazioni necessarie per individuare gli host che non rivestono la qualifica di imprenditori, informazione indispensabile per emettere le fatture con le commissioni (il che, se fosse vero, costituirebbe indice della necessita' di scavare a fondo anche in relazione al pagamento dell'IVA).

 

"E' bene - conclude Federalberghi - ricordare che la cedolare secca sulle locazioni brevi, con aliquota al 21%, costituisce uno sconto sulle normali aliquote fiscali. L'aliquota minima per i comuni cittadini, inclusi pensionati e disoccupati, e' infatti pari al 23%. Non si vede per quale motivo, chi mette in affitto dieci, cinquanta, anche cento appartamenti, debba godere di un trattamento di favore e, non pago di tutto cio', tenti anche di sottrarsi al prelievo fiscale".

 

 

ZCZC9622/SXA XIC49631_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB

(ANSA). CNZ 18-OTT-17 18:54 NNNN



La Commissione UE chiede maggiore trasparenza alle piattaforme online

La visibilità è la prima condizione per operare sul mercato. Se sparisci in fondo alla lista, sei morto. E, come dice un vecchio adagio, il posto migliore in cui nascondere un cadavere è la seconda pagina di Google.

Lo sostiene Federalberghi in una nota, commentando la richiesta di chiarezza agli intermediari online, avanzata in una proposta di regolamento della Commissione Ue nell'ambito del mercato unico digitale. Purtroppo, le imprese che utilizzano le piattaforme per vendere - continua Federalberghi -, spesso non vengono poste in condizione di sapere come funziona il servizio per cui stanno pagando.

E, quando una singola piattaforma controlla tre quarti del mercato online intermediato, è chiaro che le piccole imprese non sono in condizione di difendersi da sole. Confidiamo che questa proposta della Commissione contribuisca a correggere alcuni evidenti difetti e a portare più trasparenza e più efficienza sui mercati online, a tutto vantaggio dei consumatori. (ANSA).

Pacchetti turistici, una norma nata male a Bruxelles che rischia di essere peggiorata in Italia

Federalberghi, durante un'audizione presso le Commissioni Speciali di Camera e Senato, ha espresso gravi preoccupazioni in relazione ad alcuni contenuti dello schema di decreto che recepisce la direttiva UE su pacchetti turistici e servizi turistici collegati.

 

25 aprile e primo maggio 2018

Ponti primaverili:quasi 8 milioni di italiani in viaggio per la festa della Liberazione. Oltre 7 milioni per il 1° maggio.

 

 

Tirocini formativi e di orientamento - indicazioni operative

Sulla scorta dell'adozione delle nuove linee guida in materia di tirocini formativi e di inserimento, approvate dalla Conferenza Stato-Regioni il 5 maggio 2017, l'Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito istruzioni operative per il controllo sulla legittimita e sulla regolarità del ricorso a tali strumenti.

conferimento del TFR al fondo pensione - aggiornamento modulo

La legge annuale mercato e concorrenza 2017 ha modificato le modalità di conferimento del TFR alle forme previdenziali integrative. Il Ministero del lavoro ha conseguentemente disposto la modifica del modulo TFR2 con le nuove opzioni di scelta di destinazione del trattamento di fine rapporto a disposizione dei lavoratori dipendenti assunti dopo il 31 dicembre 2006.

convenzione Federalberghi - Grohe

Federalberghi ha stipulato una convenzione con Grohe Spa, azienda leader nella commercializzazione di rubinetteria idrosanitaria e soluzioni complete per il bagno presente su tutto il territorio nazionale. In forza di tale accordo, le aziende aderenti al sistema Federalberghi posso beneficiare di condizioni agevolate per la fornitura dei prodotti commercializzati dall’azienda.

​​​​
76^ Assemblea Generale Hotrec (Vienna) - 26/04/2018

76^ Assemblea Generale Hotrec 

68a Assemblea di Federalberghi - 04/05/2018

La 68a Assemblea Nazionale di Federalberghi si svolgerà a Porto Cervo, dal 4 al 6 maggio 2018

Bolzano Hotel 2018 - 15/10/2018

Hotel è il punto di riferimento per gli operatori Ho.Re.Ca. del Triveneto.