Federalberghi su Airbnb, basta con questa sceneggiata

"Confidiamo che la decisione del Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso presentato da Airbnb contro la disciplina fiscale delle locazioni brevi, metta la parola fine alla stucchevole sceneggiata che ci e' stata propinata negli ultimi mesi".

 

Lo dice in un commento all'ANSA Federalberghi a seguito della pronuncia odierna del Tar del Lazio in merito al ricorso di Airbnb.

 

"E' tempo che questa commedia - sottolinea la Federazione degli albergatori - abbia termine. Ci auguriamo che il Ministero dell'Economia, l'Agenzia delle Entrate, la Guardia di Finanza procedano in tempi brevi con l'applicazione delle sanzioni previste dalla legge".

 

"In un primo momento Airbnb - spiegano gli albergatori - ha detto che la legge fissava termini troppo brevi, nonostante operatori ben piu' piccoli si fossero adeguati in pochi giorni. Poi e' stata invocata l'eccessiva onerosita' degli adempimenti, come se il calcolo della cedolare secca non sia basato sulla stessa formula utilizzata per il calcolo delle commissioni che gli host pagano al portale. In seguito, si e' giunti ad affermare che i portali non dispongono delle informazioni necessarie per individuare gli host che non rivestono la qualifica di imprenditori, informazione indispensabile per emettere le fatture con le commissioni (il che, se fosse vero, costituirebbe indice della necessita' di scavare a fondo anche in relazione al pagamento dell'IVA).

 

"E' bene - conclude Federalberghi - ricordare che la cedolare secca sulle locazioni brevi, con aliquota al 21%, costituisce uno sconto sulle normali aliquote fiscali. L'aliquota minima per i comuni cittadini, inclusi pensionati e disoccupati, e' infatti pari al 23%. Non si vede per quale motivo, chi mette in affitto dieci, cinquanta, anche cento appartamenti, debba godere di un trattamento di favore e, non pago di tutto cio', tenti anche di sottrarsi al prelievo fiscale".

 

 

ZCZC9622/SXA XIC49631_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB

(ANSA). CNZ 18-OTT-17 18:54 NNNN



Epifania, 2,6 milioni di italiani in viaggio

Per l'Epifania si metteranno in viaggio 2,6 milioni di italiani (+4,4%). Il giro d'affari sarà di 577 milioni di euro (+32%). Il 95% dei viaggiatori resterà in Italia.

Legge di bilancio e attività termali, un passo avanti nella direzione giusta

L’emendamento alla legge di bilancio approvato dalla Camera dei Deputati in materia di concessioni per le attività termali si muove nella direzione giusta.

15 milioni di italiani in viaggio per le vacanze di Natale

I programmi di viaggio degli italiani per Natale e Capodanno fanno segnare una netta crescita rispetto allo scorso anno, confermando il trend rilevato in occasione dei ponti di Ognissanti e dell’Immacolata.

lavoratori stranieri - decreto ingressi 2018

È stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 15 dicembre 2017 di programmazione dei flussi di ingresso dei cittadini stranieri per motivi di lavoro. I ministeri del lavoro e dell'interno hanno fornito le istruzioni relative alle modalità e alla decorrenza di presentazione delle richieste di ingresso.

canone speciale rai 2018

Entro il 31 gennaio 2018 andrà rinnovato l'abbonamento speciale alla RAI.

Legge di bilancio 2018 - aspetti lavoristici

La legge di bilancio 2018 ha introdotto rilevanti novità nella disciplina dei rapporti di lavoro, tra le quali: la totale deducibilità dall'Irap del costo del lavoro stagionale, gli sgravi per assunzioni di giovani e di studenti in alternanza, il finanziamento strutturale delle attività di formazione professionale e nell'apprendistato.

​​​​
Consiglio Direttivo CNGA (Roma) - 23/01/2018

Riunione del Consiglio Direttivo CNGA

Consiglio Direttivo CNGA (Milano) - 12/02/2018

Riunione del Consiglio Direttivo CNGA

Consiglio Direttivo (Milano) - 12/02/2018

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi